Satira

Il burlone - L’angoscia

Maksim Gorkij

 

Tra i più significativi scrittori russi, Gorkij (in russo la parola che egli scelse come pseudonimo vuol dire "amaro") dopo aver descritto il mondo dei vagabondi, nelle cui vicende si riflette la sua tormentata giovinezza, si volse a temi sociali, la lotta contro la miseria, l'ignoranza e la tirannia, che sono le costanti di tutta l'opera dello scrittore, considerato il padre del realismo socialista.
    
    Traduzione di E. W. Foulques. (segue...)

Prezzo: € 0,99

 

L'avaro

Carlo Goldoni

 

"L'avaro" di Goldoni è Don Ambrogio, un vecchio avaro che è più afflitto dalla propria situazione economica che della recente morte del figlio. Suo cruccio maggiore è la nuora Donna Eugenia, che lo terrorizza per le spese in pizzi, cioccolata e carrozze. Se ne vorrebbe disfare facendola maritare, ma è anche terrorizzato dall'idea di dover restituire la dote. (segue...)

Prezzo: € 0,99

 

I Rusteghi

Carlo Goldoni

 

"I Rusteghi" sono quattro cittadini veneziani del medesimo stato, della stessa fortuna e di ugual carattere: Lunardo, Canciano, Maurizio e Simon sono ruvidi e collerici, di rigide maniere e poco sociali, seguaci degli usi antichi e nemici terribili delle mode, del divertimento, dei piaceri e delle conversazioni.
    Questa uniformità di carattere, invece di rendere monotona la commedia, forma anzi un quadro nuovo e piacevole poiché (segue...)

Prezzo: € 0,99

 

Don Chisciotte della Mancia

Miguel de Cervantes

 

"Don Chisciotte della Mancia" è la più importante opera letteraria dello scrittore spagnolo Miguel de Cervantes Saavedra ed una delle più rappresentative della letteratura mondiale. Vi si incontrano, bizzarramente mescolati, tanto elementi del genere picaresco quanto elementi del romanzo epico-cavalleresco.
    Il pretesto narrativo ideato da Cervantes è la figura dello storico Cide Hamete Benengeli, di cui Cervantes dichiara di aver (segue...)

Prezzo: € 0,99

 

Decameron

Giovanni Boccaccio

 

Il Decamerone è una raccolta di cento novelle scritta nel Trecento (probabilmente tra il 1349 ed il 1351) da Giovanni Boccaccio.
    Il libro narra di un gruppo di giovani, sette donne e tre uomini, che trattenendosi fuori città per dieci giorni, per sfuggire alla peste nera che imperversava in quel periodo a Firenze, raccontano a turno delle novelle di taglio spesso umoristico e con frequenti richiami all'erotismo bucolico del tempo. Per (segue...)

Prezzo: € 0,99

 

Tutti i sonetti romaneschi

Giuseppe Gioachino Belli

 

L'opera del Belli, principalmente nota per la produzione dei suoi sonetti in dialetto, rappresenta con felice sintesi la mentalità dei popolani della Città Eterna, lo spirito salace, disincantato, a tratti furbesco e sempre autocentrico della plebe, come egli stesso la individua, rendendo con vivezza una costante traduzione in termini ricercatamente incolti di tutte le principali tematiche della quotidianità del tempo.
    L'opera del Belli, (segue...)

Prezzo: € 0,99